Quando sono nati il Porcino e il Tartufo?

Con l’inizio della stagione autunnale abbiamo pensato per voi a diverse proposte, tra cui il Menù Porcini e il Menù Tartufo. Le nostre proposte sono molto ricche, con diversi piatti come la tagliata di controfiletto con funghi porcini trifolati o il filetto al naturale con lamelle di fungo porcino crudo.

Tuttavia sappiamo qual è la storia che si cela dietro agli ingredienti principi dei nostri menù?

Il tartufo porta con sé la nomea di cibo di valore e prelibato. Questo perché ha una storia lunghissima, che risale addirittura a prima della nascita di Cristo. La prima testimonianza certa nel Vecchio Continente è riportata nella “Naturalis Historia” di Plinio il Vecchio (23-79 a.C). Non si hanno però fonti relativamente alla sua origine, ma l’unica cosa certa è che attorno ad esso c’era molta ignoranza, dato che si credeva che fosse un parte in più che cresceva dal terreno, ma anche un pizzico di timore dato che, come spesso accadeva in quel periodo, veniva associato alla stregoneria. Veniva utilizzato anche dal punto di vista medico: il tartufo era infatti ritenuto un importante alimento afrodisiaco.

Il porcino invece ha una fama meno nobile, ma non per questo non è amato e apprezzato da molti. Questo perché è un alimento molto diffuso e che spinge molti appassionati ad andare alla sua ricerca, per poi prepararsi deliziosi piatti fatti in casa. Anche in questo caso è facile far risalire l’origine storica a secoli fa: si hanno infatti diverse fonti che attestano la presenza di questi funghi già nell’epoca dei romani, per non parlare delle molte leggende e dicerie che sorsero attorno ad essi.